E’ un vino nato da un sogno.
Dal 2007 coltiviamo l’ambizione di far indossare al Grillo, il nostro vitigno più rappresentativo, l’abito elegante del metodo classico, donando al vino della gioia le bollicine naturali, ottenute con l’utilizzo del solo mosto fresco.
Tale innovazione produttiva è rivelatrice della filosofia che muove l’intero progetto enologico del DueDei e che vede assoluti protagonisti il rispetto della natura e dell’uomo che la vive.
Nella vigna la coltivazione è in riduzione fito-sanitaria e la raccolta manuale delle uve in piccole cassette, oltre a garantire l’integrità del frutto, ci consente anche di operare una prima selezione del raccolto.

Effettuata una seconda cernita qualitativa, procediamo alla diraspatura delle uve, avviandole poi ad una dolce pressatura.

Segue la decantazione statica a freddo; il mosto ottenuto e  senza aggiunta  di qualsiasi conservante, viene avviato alla fermentazione alcolica, parte in vasca e parte in piccole botti, a temperature controllate oscillanti tra i 14 e i 16 gradi centigradi Avvenuto il tiraggio, inizia la presa di spuma ed  ogni singola bottiglia diventa magicamente testimone di sé stessa; ecco perché abbiamo pensato di numerarle singolarmente.
Dopo almeno 18 mesi di sosta nelle cantine, pratichiamo manualmente  il remuage,  per quattro settimane e per lotti di circa 400 bottiglie per volta.

Arriviamo così al degorgment,  per poi procedere alla definitiva chiusura a sughero delle bottiglie, non prima di avere colmato l’eventuale mancanza, con utilizzo esclusivo dello stesso vino DueDei, solo sorsi di natura.

Denominazione: Vino spumante di qualità, Metodo classico

Varietà delle uve: Grillo 100%

Epoca di vendemmia: La seconda decade di agosto.

Vinificazione: il DueDei si ottiene dalla selezione delle migliori uve provenienti da un unico vigneto sito nella laguna dello Stagnone in c/da Spagnola versante nord di Marsala, raccolte a mano in cassette da quindici chilogrammi, dalla fermentazione alcolica del mosto di prima frazione (45% del peso dell’uva) in tini di acciaio e in parte in piccole botti di rovere.
Dopo una attesa di dieci mesi , per permettere al vino di affinarsi ed illimpidirsi, si procede alla creazione della cuve’e .
La cuve’e del DueDei pas dose’, e’ il risultato di una ricerca volta a trovare quell’equilibrio gustativo che non potrà più essere modificato fino alla commercializzazione.
Al degorgement, infatti non riceve alcuna aggiunta di zuccheri con la liquer.

Tiraggio: Agosto 2012

Degorgiatura: Lotti di 400 bottiglie/mese inizio produzione giugno 2014 L.01/11, con 22 mesi sui lieviti

Dati analitici alla Sboccatura: Alcol 13,00 % vol.; ph 3,00; acidità totale 7,00 grammi/ litro; acidità volatile 0,57 grammi/litro; solfiti totali 16 mg/litro; zuccheri 1.5 g/litro

Scheda tecnica